In diretta dalle 9: Testimoni nel processo breve

L'ex presidente Kurz è stato accusato di aver fornito false prove riguardo alla holding statale Öbag, cosa che lui nega. Oggi vengono interrogati tre testimoni: il presidente del comitato di vigilanza dell'Öbag Kern, il membro del comitato di vigilanza dell'Öbag Höllinger e l'ex segretario generale Brünner. “Die Press” riferisce in diretta dal Tribunale penale di Vienna.

Chi è entrato nel consiglio di sorveglianza della holding statale Öbag e per quale motivo? Chi è il presidente di questo consiglio di sorveglianza e per quale motivo? Queste due domande verranno poste più di una volta oggi nella sala del gran giurì del Tribunale penale regionale di Vienna. Il motivo: oggi nel processo contro l'ex presidente Sebastian Kurz (ÖVP) e il suo ex capo di gabinetto Bernhard Bonelli verranno interrogati tre testimoni. Da un lato il giudice Michael Radasztics chiamerà al banco dei testimoni Helmut Kern, dall'altro Susanne Höllinger e Bernd Brünner.

Consulente d'affari Kern Nel febbraio 2019 l’allora ministro delle Finanze Hardvik Löger (nominato dall’ÖVP) è stato nominato presidente del consiglio di sorveglianza della holding statale austriaca Öbag. In precedenza è stato direttore generale dell'Ospedale Fratelli della Misericordia di Vienna e vicepresidente del Consiglio universitario dell'Università di Vienna. Allo stesso tempo, con la nomina di Kern al vertice dell'organo di controllo, la holding statale ha cambiato nome da Öbib a Öbag. Kern si è dimesso dopo tre anni in occasione dell'assemblea generale annuale del 29 giugno 2022.

Si è unito a Kern nel febbraio 2019 Hollinger Nominata membro del consiglio di sorveglianza di Öbag, nel 2022 è stata la prima donna a essere promossa nel consiglio di sorveglianza di una holding statale – dove ha lavorato insieme al presidente del consiglio di sorveglianza Günther Offner e al suo vice Karl Ochsner . Höllinger dirige la società di consulenza “She Advisory” ed è presidente del consiglio di sorveglianza dell'aeroporto di Vienna e dell'Organizzazione sanitaria statale della Bassa Austria. Dal 2013 al 2018 è stato CEO di Kathryn Privatbank AG, prima della quale ha ricoperto diversi incarichi presso Erste Bank AG.

READ  Kickl sull'U-Committee: "Ott non informato del problema"

Brno L'ex presidente è considerato un alleato politico e confidente di Kurz. All'inizio del 2020 è stato nominato segretario generale e capo della divisione I della Cancelleria federale: due incarichi a cui ha rassegnato le dimissioni il 31 ottobre 2022 per “motivi personali”. Brünner ha lavorato in precedenza insieme a Kurz al Ministero degli esteri e per breve tempo è stato capo di gabinetto presso la Cancelleria federale.

Zoom sulla chiamata a Mosca

Ma cosa hanno da dire esattamente i tre? Procedimento relativo alla sospetta falsa testimonianza di Kurz e Bonelli davanti a un'inchiesta parlamentare sul caso Ibiza, avviata nel gennaio 2020 e conclusasi nel settembre 2021. Secondo Gregor Adamovic e Roland Koch, procuratori senior della Procura dell'economia e della corruzione (WKStA), i due avrebbero minimizzato il loro ruolo nell'offrire incarichi a Öbag. Mentre l'allora ministro delle finanze Löger era formalmente responsabile della nomina del consiglio di amministrazione e del consiglio di sorveglianza della holding statale, Kurz scelse persone per le posizioni secondarie – tra cui Thomas Schmidt, che proveniva da segretario generale e capo di gabinetto delle finanze. Ministero a membro unico del consiglio d'amministrazione di Öbag nel 2019.

Kurz e Bonelli negano le accuse, si dichiarano “non colpevoli” e affermano di “temere un processo” presso l'U-Committee. È stato loro detto in anticipo che la competizione politica voleva “fare un trucco” con le loro dichiarazioni, quindi hanno risposto in modo più formale, ma “hanno cercato di rispondere in modo veritiero”. La verità è questa: sì, i post avevano bisogno di persone. Sì, molti lo avrebbero suggerito. Sì, Schmidt era interessato alla posizione di leadership. Ma: Kurz non decide nulla, Logar.

READ  L'HDI raggiunge una crescita premium nel 2023 - Versicherungs Journal Asterrich

Una cosa è certa: vale la presunzione di innocenza. Inoltre: questo processo continuerà domani, mercoledì. Questa mattina è stato chiamato a testimoniare Günther Helm, ex direttore del discount Hofer e poi del consiglio di sorveglianza di Öbag. Nel pomeriggio, gli imprenditori russi Valery Afinogeno e Alego A. Saranno intervistati tramite chiamata Zoom dall'ambasciata austriaca a Mosca. Secondo quanto riferito, i due hanno incontrato Schmidt ad Amsterdam nell'estate del 2023 per un lavoro presso una compagnia petrolifera georgiana. In questa occasione Schmidt avrebbe detto loro di aver subito pressioni da parte della WKStA. Ticker live da leggere:

Ulteriori informazioni su questi argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *