L'Austria prende d'assalto Vienna | Perché vincere la Coppa ÖFB non vale automaticamente oro

Esattamente 50 giorni fa, l'SK Sturm ha giocato la sua ultima partita ufficiale in Europa League quando Kroos ha perso 3-0 contro lo Sporting Lisbona, ma è passato alla fase a eliminazione diretta della Conference League dove lo attende lo Slovan Bratislava. Stasera alle 20:30 (ORF 1 live) lo Sturm sarà ospite nei quarti di finale della ÖFB Cup Austria Vienna. E il campione in carica della Stiria vuole fare il passo successivo per difendere con successo il titolo dell'anno scorso. Ma cosa significa veramente vincere una coppa in una prospettiva internazionale?

Come è noto, la prossima stagione di Coppa dei Campioni porterà una grande riforma. In futuro, Champions League ed Europa League avranno 36 squadre invece delle 32 della fase a gironi. Il metodo è completamente diverso: in futuro otto partite (invece delle sei precedenti) si giocheranno in nove gironi da quattro. Ci sono otto avversari diversi in quattro partite in casa e fuori casa. Si prevede che in futuro tutti i 36 club parteciperanno alla Conference League. Tuttavia, la fase a gironi consiste in un campionato con 36 club, ciascuno dei quali gioca sei partite.

Una cosa resta la stessa: anche questa stagione i campioni austriaci continuano a qualificarsi per la fase a gironi della classe regina. Tuttavia, la seconda classificata dovrà ora pianificare senza una fase a gironi fissa nella Coppa dei Campioni. Dopo essersi classificati secondi della Bundesliga nel secondo turno preliminare, sono stati eliminati nel terzo turno preliminare di Europa League e poi sono passati agli spareggi di Conference League dopo essere stati nuovamente eliminati. Una fase a gironi redditizia è l’unica ricompensa per (almeno) la promozione.

READ  Il capo dell'aviazione WKÖ Ofner sull'imminente sciopero dell'AUA: il sindacato Vida agisce in modo irresponsabile, a scapito di migliaia di passeggeri

Ciò significa che quest'anno, a parte i campioni, solo la vincitrice della coppa austriaca può pianificare la fase a gironi della Coppa dei Campioni. Andranno agli spareggi di Europa League, dove, se eliminati, accederanno almeno alla fase a gironi della Conference League.

Più giochi, meno riposo

Quindi, se l'SK Sturm finirà secondo in Bundesliga come l'anno scorso e vincerà la Coppa ÖFB, la squadra guidata da Christian Ilzer (come nel 2018) avrà la possibilità di entrare nella Premier Class con un posto da titolare per la qualificazione alla Champions League, ma non un posto stabile nella fase a gironi. Se il vincitore della coppa è anche campione o secondo, il premio va alla squadra terza in Bundesliga.

Indipendentemente da chi rappresenterà l'Austria nei vari tornei internazionali, gli appassionati di calcio possono sicuramente aspettarsi di vedere più partite. La Coppa dei Campioni si svolgerà dalla nuova stagione fino al 19 dicembre. Si continua il 21 gennaio. La strada della UEFA è chiara: più partite, più soldi per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *